Nixxes ha annunciato di aver implementato la tecnologia RTX a Shadow of the Tomb Raider, permettendo dunque ai possessori di una GPU Nvidia RTX di poter giocare al titolo con il raytracing in tempo reale e il DLSS.

Nixxos tuttavia non ha chiarificato se l’RTX funzionerà anche con le DirectX 11 o sarà solo appannaggio delle DirectX 12. L’RTX di Metro Exodus, ad esempio, funziona solo con queste ultime librerie grafiche.

Per quanto riguarda le prestazioni, non dovrebbero essere dissimili da altri titoli che l’RTX ce l’hanno già, con il frame rate che dovrebbe essere di non molto inferiore ai 60fps (a una risoluzione di 1080p), frame rate che si può aumentare grazie all’ausilio del DLSS.

L’aggiornamento dell’RTX, che è già stato rilasciato, funzionerà solo ai possessori di Windows 10, versione 1809 (o superiore), e con i driver grafici Nvidia aggiornati almeno alla versione 419.35.