Per rendere fotorealistica un'immagine statica bastano gli hardware di oggi, ma per una dinamica ci vogliono 40 TFLOPS
Per rendere fotorealistica un'immagine statica bastano gli hardware di oggi, ma per una dinamica ci vogliono 40 TFLOPS

Per rendere fotorealistica un’immagine statica bastano gli hardware di oggi, ma per una dinamica ci vogliono 40 TFLOPS

In un’intervista il fondatore di Epic Games Tim Sweeney, ha affermato che l’hardware di oggi basta per riuscire a rendere fotorealistica un’immagine statica, mentre per una dinamica servono almeno 40 TFLOPS.

Per capire quanta potenza di calcolo ci servirà, la GTX 1080, che attualmente è una delle migliori Gpu in commercio, può contare su “soli” 9TFLOPS,

Secondo Sweeney per riuscire a rendere fotorealistiche anche le immagini con gli esseri umani, avremo bisogno di un nuovo tipo di algoritmo che è ancora decenni di distanza dall’essere creato, perchè gli esseri umani hanno bisogno di comportarsi e agire in modo credibile.

“Not with humans. Humans are the harder part, but that’s just …We know exactly how real world physics of lighting work, and so that’s just a matter of brute force computing power. Give us enough computing power, and we can do that. We could do that today with algorithms that we know. Humans are a much harder problem, because rendering faces and skin is hard enough, but you quickly realize that the challenge with rendering humans is having realistic human motion to display. Having dynamic human responses in games are reactive to what you’re doing, and aren’t just pre-baked. As you’re interacting with a real human, their eyes are constantly moving with you, the eye contact is super important. You’re picking up the emotions on their faces, and they’re dynamically responding to you. If you just used a perfect motion captured human, a flawless motion capture with future technology, it would still be uncanny and not feel like it’s a real human interacting with you. To do completely photo-realistic rendering of everything, you have to simulate realistic humans and actually simulate human intelligence, emotion, and thinking. It’s not a matter of computing power. If you gave us an infinitely fast computer, we still don’t have the algorithm. We have no real clue how the brain works at the higher levels. You might understand how one neuron interacts with other adjoining neurons, but the large scale structure of it is still a complete mystery. That could be unpredictably far away. Once we are able to simulate human intelligence, what’s going to separate humans from people? You’re talking singularity level stuff at that point, but I do think that we’re many decades away from having that ability”

 

 

Cosa ne pensi? Condividi e commenta

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email

Lascia un commento

Potrebbero Interessarti

Intel i7 10700K vs Intel i7 9700K: Qual è il migliore? – Prestazioni a confronto

Varrà davvero la pena acquistare il nuovissimo Intel i7-10700K o il salto generazionale dal Intel i7-9700K non è così evidente?

Le migliori configurazioni PC per Cyberpunk 2077

Dopo una lunga attesa, e tanti rinvii, Cyberpunk 2077 è finalmente arrivato sui nostri PC. Il lancio non è stato dei migliori, con l’utenza console, …

I Migliori UPS Gruppi di Continuità per PC – Guida Giugno 2021

Scegliere il miglior UPS in base alle proprie esigenze richiede una valutazione attenta che deve partire dalle specifiche tecniche di quelli che sono i prodotti …

Hai domande o vuoi una build personalizzata? Contattaci