Finisce così l’odissea di Denuvo riguardo a RAGE 2. Spuntato a sorpresa nella pagina Steam poco prima del lancio, si è poi scoperto che la versione venduta su Bethesda.net, al contrario di quella pubblicata sulla piattaforma Valve, non era protetta dal DRM.

Alla fine Bethesda ha voluto mettere la parola fine a questa faccenda: anziché pubblicare una patch per aggiungere la protezione alla versione del gioco sul proprio store, ha infatti deciso di toglierla da quella di Steam.

Chi ha già provato il gioco ha riportato che, sebbene il gioco si carichi più in fretta, le performance non abbiano subìto variazioni. In ogni caso, la patch pubblicata risolve anche dei problemi di crash che alcuni utenti accusavano.