PS5 o Xbox Series X? Forse meglio PC

Share on facebook
Share on telegram
Share on whatsapp
Share on email

PS5 o Xbox Series X? Tra qualche mese arriverà finalmente sul mercato la tanto attesa next gen. Tra rombi di tuono, annunci ai quattro venti e delle campagne marketing impressionanti nel periodo natalizio sbarcheranno infatti nei negozi PlayStation 5 e Xbox Series X, le avveniristiche proposte di rispettivamente Sony e Microsoft. 4K, 120 frame per secondo, HDR e Ray-Tracing: questi sono solo alcuni degli aspetti che le attese piattaforme di gioco hanno promesso per i propri giocatori in buona parte dei loro titoli. Ma basterà tutto questo per far segnare un deciso passo in avanti al panorama videoludico o quanto promesso dalle due multinazionali non è ancora abbastanza? Ma, soprattutto, riuscirà la cosiddetta next-gen a imporsi come una valida alternativa a livello prestazionale ai nostri amati PC da gaming o quanto offerto dai computer di prima fascia resterà ancora irraggiungibile anche nella prossima generazione di console?

PS5 o Xbos Series X? La next gen è un passo in avanti

Lo sappiamo, rispondere ora a queste domande senza avere tra le mani PS5 e Xbox Series X non è proprio il massimo, ma nonostante ciò è comunque possibile fare una lunga serie di considerazioni. La prima delle quali è sicuramente quella relativa alla mera forza bruta della next-gen: se non fosse chiaro, infatti, non tutti i giochi gireranno in 4k e con framerate a doppia cifra e, anzi, saranno molte le esperienze che ci costringeranno a giocare in un modo molto più “tradizionale”. Il che, ci teniamo a dirlo, non è per forza di cose un male e anche se solo PS5 e Xbox Series X riusciranno a garantire i fatidici 60 frame per secondo nella quasi totalità delle esperienze ci potremmo definire più che soddisfatti. A fare la differenza e a spingere verso tale obiettivo saranno con ogni probabilità poi quelle contaminazioni da PC-gaming che abbiamo già visto su Xbox One X e PS4 Pro, ossia la possibilità di scegliere se prediligere l’aspetto visivo o quello prestazionale. Insomma, con ogni probabilità sul piano della pura forza bruta la next-gen non arriverà a lambire quelle che sono le potenzialità dei migliori PC da gaming, ma è innegabile come la strada intrapresa dalle nuove generazioni si stia assestando su un binario molto più interessante che quello passato. Non dobbiamo poi ovviamente dimenticare che molto probabilmente stiamo parlando di macchine da 400-500 euro, massimo massimo 600: aspettarsi di più di questo per tale prezzo sarebbe onestamente parecchio difficile.

LEGGI ANCHE  Mod e trucchi nei videogiochi rendono vulnerabili agli attacchi informatici

Tutto rose e fiori quindi? Non proprio, perché alla fine sempre di console si tratta e, nonostante i promessi miglioramenti, sono ancora molti gli interrogativi e le limitazioni che accompagnano la next gen. Il più grande è, come sempre, quello relativo ai prezzi dei giochi, che sembrano addirittura volersi alzare rispetto ai canonici e già altissimi 70 euro richiesti per i titoli di Xbox One e PS4. Una differenza di prezzo notevole rispetto a quanto presente su PC, dove molti giochi sono ottenibili con larghi sconti fin prima del lancio, che annulla pian piano il vantaggio del prezzo ridotto delle console, portando la bilancia a pendere alla fine dei conti anche su tale aspetto per i PC da gaming. Certo, anche in questo caso ci sarebbero da tenere in considerazione numerosi aspetti come il numero di titoli acquistati e il relativo prezzo, ma alla luce del sole è decisamente chiaro a tutti come la differenza possa essere anche di decine di euro tra console e PC gaming per un singolo titolo.

Si potrebbe obiettare a ragione che Microsoft propone il convenientissimo Xbox Game Pass che ad un prezzo irrisorio da accesso a una sterminata libreria di giochi e a tutte le esclusive fin dal day one. Un’offerta assolutamente irrinunciabile, ma che ricordiamo essere presente anche su PC. Certo, per ora l’offerta ludica dell’Xbox Game Pass su computer è ancora lontana dalla bontà vista su console, ma la strada sembra essere oramai spianata e promettente anche sui nostri pc da gaming.

Il tempo delle esclusive è finito?

L’ultimo baluardo delle console sembrano quindi essere le esclusive, che oramai sono diventate però passato per quanto riguarda Xbox, con i vari Halo e Gears of War che escono da diverso tempo anche su PC, e che pure su PlayStation cominciano a scricchiolare. Basti solo ad esempio pensare ai risultati fuori di testa fatti segnare dal preorder di Horizon Zero Dawn su Steam: siete davvero sicuri che Sony continuerà a disdegnare un piatto così ricco ancora a molto?

LEGGI ANCHE  Migliori case PC Gaming | Quali comprare e come sceglierli - Novembre 2021

A questo scenario si vanno poi ad aggiungere le mod, che hanno fatto sì un timido salto anche su console ma che restano ancora per la stragrande maggioranza una prerogativa di quello che è il mondo del PC-gaming. Per molti si tratterà magari di un aspetto di poco conto, ma considerando la grande rilevanza che esse hanno assunto nel corso del tempo, vedi ad esempio il celebre Nexus, e la genialità dietro alcune di esse sarebbe decisamente ingeneroso non dedicare neanche un paragrafo a tutto ciò.

Evitiamo, per ovvie ragioni, in questo breve articolo di riflessione di includere poi le innumerevoli potenzialità in più dei PC rispetto alle piattaforme da gioco, come una maggiore produttività, la presenza di un numero indefinito di programmi e la possibilità di personalizzare a proprio piacimento la propria configurazione. Considerando anche tali aspetti sarebbe infatti lampante con un buon computer da gioco sia estremamente superiore ad una console, ma trattandosi di una mera disanima sull’aspetto ludico non è il caso di soffermarsi più di tanto su questa maggiore polivalenza dei PC.

Ma quindi questa next gen a chi potrebbe interessare? Beh, la risposta è semplice: a chiunque gioca in modo occasionale e acquista solamente una manciata di titoli all’anno, a chi non vuole assolutamente spendere più di 500 euro per la propria piattaforma da gioco e a tutti coloro che amano follemente le esclusive console ancora rimaste. Se non rientrate in una di queste categorie visti i passi da gigante del gaming su PC negli ultimi anni non ci sono infatti motivi di preferire una cosiddetta console ad un buon PC. PS5 o Xbox Series X quindi? La risposta è molto probabilmente un’altra e non ci sorprende neanche un po’.

5/5 - (1 vote)

Potrebbero Interessarti

Cosa ne pensi? Condividi e commenta

Share on facebook
Share on telegram
Share on whatsapp
Share on email
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Potrebbero Interessarti

I migliori case orizzontali | Guida Novembre 2021

Puntare su di un case orizzontale è una scelta in netta contro-tendenza con quanto si registra nel settore dei PC e, in particolare, per i …

Ryzen 9 5900X vs Core i9 10900K: Qual è il migliore? – Prestazioni a confronto

Il processore è uno dei componenti più importanti di una configurazione per un PC da gaming e, come sempre, la scelta tra le soluzioni AMD …

Migliori schede madri B550 per CPU AMD Ryzen | Guida Novembre 2021

Per tanti anni Intel ha quasi monopolizzato il mercato dei processori, offrendo delle soluzioni sempre migliori rispetto ad AMD, con Ryzen la situazione è completamente …

RTX 2070 Super vs RX 5700 XT: Qual è la migliore? – Prestazioni a confronto

RTX 2070 Super vs RX 5700XT: cerchiamo di capire insieme quale sia la scelta migliore!

Hai bisogno di aiuto? Contattaci ora!