Con le console di prossima generazione che molto probabilmente usciranno quest’anno, per AMD è ormai giunta al termine l’era dei 4GB di VRAM nelle schede grafiche. I giochi di prossima generazione richiederanno infatti un quantitativo di memoria non indifferente.

Le console di prossima generazione avranno infatti ben 16GB di memoria condivisa, numeri che lasciano appunto impallidire i soli 4GB di VRAM dei PC moderni. Certo, magari le console non brillano se comparate a macchine con 32GB di RAM, ma al momento gli occhi sono puntati proprio sulla VRAM che sta facendo da collo di bottiglia con i titoli più moderni.

AMD ha testato su cinque giochi che differenza può fare tra avere 4GB di VRAM o 8GB, grazie alla loro Radeon RX5500 XT. I risultati sono stati che con la versione da 8GB di VRAM i giochi giravano dal 12% al 24% meglio, una differenza non molto marcata, ma al di là delle performance i giochi sulla scheda grafica con meno VRAM soffrivano di problemi di pop in e di stuttering.

Il consiglio pertanto è che se avete intenzione di acquistare una macchina che vi duri nel tempo, dovrete mettere le mani su una scheda grafica con non meno di 6GB di VRAM. Con 3GB di VRAM non durerà a lungo e vi darà già adesso qualche problema con i giochi next-gen, mentre quelle da 2GB potrebbero non essere nemmeno in grado di far eseguire i giochi tra qui a qualche anno.

amd, Per AMD, l’era delle schede grafiche con 4GB di VRAM è terminata