Square Enix l’anno scorso annunciò Outriders, titolo sviluppato da People Can Fly (il cui trailer è stato rilasciato giusto un paio di giorni fa), una software house che per i vecchi videogiocatori evoca grandi nomi come Painkiller e Bulletstorm. Tuttavia, a quanto pare, in realtà, tra le persone più importanti che hanno lavorato proprio su questi gioconi non è rimasto nessuno.

Ad affermarlo è nientemeno che Adrain Chmielarz, direttore creativo presso The Astronauts, che con un tweet ha voluto spiegare come mai Outriders sembra essere un titolo così diverso dai precedenti lavori dei People Can Fly. In pratica, il team che oggi costituisce People Can Fly è completamente diverso da quello originario.

Da notare che Chmielarz non è uno qualunque, ma è stato uno tra coloro che nel 2002 fondarono proprio People Can Fly. Lui e il suo team hanno lavorato per creare Painkiller nel 2004, si sono lasciati acquisire da Epic Games nel 2007, e hanno pubblicato Bulletstorm sotto la loro etichetta nel 2011. Chmielarz ha in seguito abbandonato People Can Fly nel 2012 per poi fondare The Astronauts.

Se per caso siete interessati a Outriders, Square Enix stasera, 13 febbraio, mostrerà in diretta del gameplay del titolo dalle 21:00 ora italiana sul proprio canale ufficiale di Twitch.