Monster Hunter Rise arriverà nove mesi dopo la versione per Nintendo Switch

Che Capcom avrebbe rilasciato Monster Hunter Rise su PC è cosa nota, in fondo questa informazione fa parte dei documenti trafugati dai server della software house giapponese, ciò che non sapevamo è se avrebbe passato o meno un certo periodo come esclusiva per Nintendo Switch. E finalmente, adesso abbiamo la risposta.

Pare dunque che Monster Hunter Rise sarà dunque una esclusiva per Nintendo Switch per almeno nove mesi, dopodiché sbarcherà anche per PC. Questa esclusività è stata voluta da Nintendo stessa, la quale ha pagato Capcom ben 200 milioni di yen (circa 2 milioni di dollari) per averla. Tuttavia, stando agli accordi, Capcom potrà annunciare la versione PC sei mesi dopo il lancio ufficiale su Switch.

Sappiamo anche che, a differenza della versione Switch, Monster Hunter Rise per PC avrà con sé un gran numero di opzioni grafiche per poter sfruttare l’hardware degli utenti. Tanto per far capire, Capcom avrebbe suggerito ai propri sviluppatori di non inserire codice dipendente dalla risoluzione di 720p o di 1080p o legati a un frame rate specifico.

Non solo, ma si sa già che il gioco non avrà alcun limite al frame rate, e supporterà il Freesync e il GSync, nonché i controlli via tastiera e mouse.

Ecco comunque i dettagli tecnici che gli sviluppatori dovranno tenere conto:

  • Frame rate: possibilità di impostarlo a 30fps, 60fps o fluttuante. Possibilità di aggiungere anche i 144 e i 165, in quanto sono due standard popolari. Stando a quanto si evince dal CES di gennaio, ci si aspetta che i monitor a 240Hz potrebbero diventare popolari.
  • Supporto a monitor a frequenza variabile, sia con Freesync che con GSync.
  • Supporto a una grande varietà di risoluzioni. Non legare codice alle risoluzioni di 720p (modalità portatile) o 1080p (modalità dock)
  • Ottimizzazione dei dispositivi di input e output
  • Possibilità di personalizzare i tasti del mouse e della tastiera, evitare emulazioni con gli stick analogici.
  • Navigazione nei menu di gioco col mouse e tastiera
  • Possibilità di personalizzare opzioni grafiche base e delle performance.
  • Filtro texture, antialiasing, filtri anisotropici, qualità delle ombre, V-Sync on e off
  • Il gioco dovrà supportare lo schermo intero, schermo senza bordi e in modalità finestra.
  • Supporto al 21:9 o altri supporti grafici

Cosa ne pensi? Condividi e commenta

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email

Lascia un commento

Potrebbero Interessarti

PC portatili

I migliori PC portatili per studio e lavoro | Marzo 2021

Abbiamo scandagliato per voi a fondoi il mercato, individuando quelli che ad oggi sono i migliori PC portatili per studio e lavoro disponibili.

AMD Ryzen 5 1600X vs 2600X vs 3600X vs 5600X

Negli ultimi anni, i processori Ryzen di AMD sono diventati un importantissimo punto di riferimento del settore dei PC da gaming. Processori come i Ryzen …

RTX 2060 vs RX 5600 XT: Qual è la migliore? – Prestazioni a confronto

RTX 2060 vs RX 5600 XT: cerchiamo di capire insieme quale sia la scelta migliore!

Hai domande o vuoi una build personalizzata? Contattaci