Il CEO di Electronic Arts, Andrew Wilson, ha annunciato che l’azienda è pronta a licenziare 350 dipendenti, tra addetti al reparto marketing, publishing e operazioni, oltre che a ridurre la propria presenza in Russia e giappone.

Wilson ha spiegato che è necessario fare dei cambiamenti per preparare l’azienda a intraprendere passi fondamentali per le sfide e le opportunità future. Ma sfortunatamente questi cambiamenti “impatteranno circa 350 ruoli”, che detta in parole povere questi ruoli verranno licenziati.

Pure Activision Blizzard un paio di mesi fa aveva annunciato che avrebbe licenziato circa 800 dipendenti, una cifra più che doppia rispetto a ciò che sta per fare EA.