Come ben sappiamo Intel ha dei grossi problemi di fornitura dei processori, colpa della domanda elevata e del suo ritardo con il processo produttivo a 10nm. Oggi, il CEO CFO / di Intel, Bob Swan, ha pubblicato una lettera aperta, in cui afferma che Intel sta riscontrando una domanda più forte del previsto per i propri processori, ma che la società ha abbastanza forniture per raggiungere il previsto fatturato.

intel cpu 696x399 - Lettera aperta di Intel per i problemi di fornitura dei processori

Questa crescita deriva dal business, cresciuto del 25% a giugno, del loro gruppo cloud, che è aumentato del 43% nei primi sei mesi di quest’anno. Per affrontare le sfide poste dall’aumento della domanda, Intel prevede di investire un ulteriore miliardo per i propri siti produttivi a 14nm in Oregon, Arizona, Irlanda e Israele. Questo investimento, oltre a una maggiore efficienza produttiva, consentirà a Intel di aumentare la propria offerta di chip a 14 nm per soddisfare la crescente domanda.

Sul tema dei 10nm, Swan ha dichiarato che i rendimenti stanno migliorando e che la società prevede una produzione in volumi nel 2019.

Lettera aperta di Intel per i problemi di fornitura dei processori
Valuta articolo