A quanto pare la tecnologia del raytracing non è relegata solo ai possessori di schede Nvidia di ultima generazione (le RTX), ma anche per chi possiede schede video AMD. O almeno, questo vale in teoria.

L’effetto di raytracing è infatti reso possibile grazie alle DirectX Raytracing Fallback Layer, le quali sono presenti accoppiate alle DirectX 12. Dunque, in linea teorica, qualunque scheda compatibile con queste librerie Microsoft potrebbero riprodurre il raytracing, schede AMD comprese.

Nella pratica, le schede AMD non sono attualmente compatibili con il raytracing, in quanto mancano i giusti driver per poter usare queste le DXR Fallback Layer. Ma se AMD lo volesse, potrebbe rilasciare il giusto software e abilitare così gli effetti di raytracing nei videogiochi che li supportano.

Ma a quanto pare, le performance con il raytracing attivato con questo metodo di “emulazione”, sono alquanto deludenti, motivo per cui AMD probabilmente non rilascerà mai i driver per abilitarlo nelle attuali GPU presenti sul mercato. Se ne riparlerà molto probabilmente quando rilascerà una scheda grafica capace di reggere tale carico computazionale.