Pochi giorni fa, King Art Games ha lanciato la campagna di raccolta fondi su Kickstarter per finanziare il suo imminente Iron Harvest, RTS dieselpunk ambientato nel 1920 in un passato alternativo, con enormi mezzi simili a mech.

La cifra chiesta per mandare in porto il progetto è di 365.630€, ma la buona notizia è che è già stata ampiamente superata, e al momento di scrivere è poco oltre i 470k€, per cui si stanno finanziando e sbloccando i successivi stretch goal.

Sicuramente lo stretch goal più ambizioso è il multiplayer, settato a un milione di dollari, con l’aggiunta di una campagna co-op nel caso si aggiungano 100k€ in più. Infine, per un milione e mezzo di dollari, ci sarà anche un DLC per la campagna gratuito, ma nel complesso non ci saranno funzionalità extra o elementi di gameplay in più.

La campagna del gioco avrà di base 21 missioni suddivise in tre fazioni giocabili (l’Impero Sassone, la Repubblica Polacca e la Russia Sovietica), con una durata complessiva di 20 ore, e il gioco stesso ha un’uscita stimata nell’ultimo quarto del 2019.

Se non li avete già visti, potrete guardare il trailer rilasciato tempo addietro e/o il video che mostra la distruttibilità ambientale permessa dall’engine.

 

La campagna Kickstarter di Iron Harvest, RTS dieselpunk, è un successo
Valuta articolo