Conclusioni

Intel Core i5-8400 è il sei core più economico offerto da Intel, le frequenze sono limitate ma il boost clock raggiunge i 4.0 GHz, questo insieme al numero maggiore di core assicurano prestazioni di gran lunga superiore al precedente Intel Core i5-7400.

Nei nostri test l’abbiamo confrontato direttamente con il suo rivale Ryzen 5 1600, bisogna precisare che Ryzen è stato overcloccato a 3.8 Ghz per avere un paragone più equilibrato.

Contro il chip AMD, i5-8400 grazie a frequenze e IPC migliori oltre a varie altre ottimizzazioni, garantisce leggermente frame rate superiori nei giochi a 1080p, anche se in alcuni titoli abbiamo visto un utilizzo al limite con sporadico stuttering. Diversamente nei software multi threading i risultati sono inferiori a Ryzen, questo perchè tutte le nuove CPU AMD integrano Simultaneous MultiThreading che raddoppia i thread disponibili.

A seconda dell’utilizzo, Intel Core i5-8400 riesce ad avere migliori prestazioni soprattutto in single threading e gaming mente prestazioni peggiori quando il carico è multithreading.

Intel Core i5-8400 è uno dei processori di riferimento se si costruisce oggi un PC da gioco. Con solamente 200 euro si acquista una CPU sei core Intel con frequenza di 4GHz, caratterizzata da un’architettura e una piattaforma estremamente ottimizzata, stabile e completa.

Il lavoro di Intel con Coffee Lake è nel complesso buono ma alcuni aspetti sono certamente da migliorare sopratutto se consideriamo la concorrenza. Siamo felici di vedere i core aumentati ma troviamo sempre una distinzione tra chip bloccati e sbloccati con una disparità di prezzo esorbitante. Poi solo la famiglia Intel Core i7 integra l’hyperthreading mentre tutte le proposte AMD Ryzen offrono una tecnologia simile oltre al moltiplicatore sbloccato.

Forse l’aspetto più importante riguarda il lancio di Coffee Lake, ancora oggi la disponibilità è minima con prezzi elevati sopratutto per i chip sbloccati. Inoltre sono disponibili solamente le costose schede madri Z370, che hanno funzionalità per l’overclock, inutili nel caso dell’i5-8400 o altri chip bloccati. La soluzione migliore è aspettare l’arrivo delle più economiche B360 nel primo trimestre del 2018 e una normalizzazione dei prezzi.

Un’altra incognita riguarda la vita di questa piattaforma serie 300, realmente non offre nulla di nuovo rispetto al passato, anche il socket è identico da tre generazioni.

La famiglia Intel Coffee Lake porta finalmente un maggior numero di core ma sotto alcuni aspetti delude e sembra più una mossa per correre ai ripari. Il prossimo futuro è estremamente interessante, AMD Ryzen è riuscito a portare una ventata di aria fresca con una piattaforma di sicuro più economica e longeva, processori con migliori prestazioni in multi-threading e moltiplicatore sbloccato gratuito, peccato solamente per alcuni problemi di compatibilità con le RAM.

4.0
02

Indice