Che alcuni giochi multiplayer siano infestati da cheater non c’è alcun dubbio, ma a volte bisogna riconoscere che l’avversario che si ha di fronte ha delle abilità fuori dal comune e non sfrutta programmi, cheat o hack, dunque riportarli può creare disagi e situazioni imbarazzanti.

E a quanto pare l’abilità di Florian Le Bihan, alias DRUNKKZ3, è talmente fuori dal comune che sul nuovo Call of Duty: Black Ops 4 è stato bannato per cause non rivelate, ma per sdrammatizzare, il nostro suppone che siano per via “dei troppi headshot”.

Le Bihan non è un giocatore come tutti gli altri in ogni caso, perché è un vero pro-player ed è stato organizzatore del team Fnatic, ed è anche, tra le altre cose, gameplay designer presso DICE, al lavoro su Battlefield V.

Per dimostrare che la sua è vera abilità e non dipende da software illeciti, e dunque spronare Treyarch a togliere il ban, ha creato un video dove mostre le sue prodezze. E sì, Treyarch ha infine tolto il ban, com’è giusto che sia.