Fan di Star Citizen arrabbiati costringono a far rilasciare dichiarazioni su Squadron 42

Diversi fan di Star Citizen non sono proprio contenti riguardo a come lo sviluppatore Cloud Imperium si sta comportando in questi giorni a causa della mancanza di comunicazioni. Il team aveva infatti promesso di lanciare una closed beta nel terzo trimestre del 2020, ma da un bel po’ ancora non avevano aperto bocca al riguardo.

Questo finché nella giornata di ieri non hanno finalmente pubblicato un post dove spiegano che cosa sta succedendo. E naturalmente non sono notizie che allieteranno i fan.

Anzitutto, la beta di Squadron 42 non s’ha da fare ancora per un bel po’ di tempo, questo nonostante sia stata promessa già da dicembre del 2018 e che sarebbe stata disponibile agli inizi del 2020. Già nell’agosto dell’anno scorso avevano tuttavia rimandato la beta di 12 settimane, e da allora non s’è più saputo niente. Da agosto 2019 l’unica cosa relativa a Squadron 42 che è stata ottenuta è un trailer cinematico, da lì in poi il nulla.

Considerato che ormai è chiaro che il team non rispetterà più la roadmap che aveva fissato ai tempi, è comprensibile che ce ne sia una nuova, ma la beffa è che gli sviluppatori non possono ancora rilasciarla ai comuni mortali perché la stanno ancora organizzando e fissando, ma Cloud Imperium ha promesso che la nuova roadmap darà ai fan una migliore comprensione riguardo a cosa il team sta lavorando.

In ogni caso, nell’immediato futuro, il team ha intenzione di spiegare gli obiettivi della nuova roadmap, mostrare una sorta di bozza della nuova roadmap, condividere il progresso della roadmap di almeno uno dei team centrali, e finalmente fare la transizione verso la nuova roadmap.

Fan di Star Citizen arrabbiati costringono a far rilasciare dichiarazioni su Squadron 42

Cosa ne pensi? Condividi e commenta

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email

Lascia un commento

Potrebbero Interessarti