Il co-fondatore di Oculus, Nate Mitchell, ha svelato che Facebook ha incluso dei messaggi scherzo all’interno dei componenti di decine di migliaia di unità dei controller Oculus Touch.

Frasi come “This Space For Rent” o “The Masons Were Here” sono state dunque stampate all’interno dei controller destinati al pubblico. Ci sono anche frasi come “Big Brother Is Watching You” e “Hi iFixit! We See You!”, ma stando a Mitchell, queste ultime sono finite in developer kit non destinati al pubblico pagante.

Questi easter-egg sarebbero dovuti essere presenti solo nei prototipi del prodotto, ma a causa di qualche errore non noto, sono finiti persino nei prodotti finali.

Facebook non ha intenzione di ritirare i prodotti per questa cosa, in quanto non influiscono in nessun modo sul loro funzionamento, anche se, per Mitchell, sono frasi davvero inadeguate, di cattivo gusto. Giusto per chiarire, per vedere queste frasi bisogna per forza di cose smontare il controller.