C’è un nuovo DMR in città, il suo nome è Valeroa e farà concorrenza a Denuvo. E il primo gioco che sfrutterà questa nuova tecnologia è City Patrol: Police, sviluppato e pubblicato da Caipirinha Games e Toplitz Productions.

Il DRM Valeroa è descritto come uno strumento di protezione che verifica che il DRM dello store dove il gioco è stato acquistato non venga rimosso dal gioco. E stando alla FAQ del DRM, questo non avrà alcun impatto sulle performance del gioco, in quanto il DRM esegue i suoi controlli solo all’avvio del gioco e durante il caricamento dei livelli.

Valeroa non usa nemmeno una connessione a internet per funzionare, né scrive o legge continuamente i dati su hard disk o SSD. E non limita il numero di volte che il software potrà essere installato.

Naturalmente gli sviluppatori di Valeroa affermano che sarà estremamente difficile craccarlo in tempi brevi, ma ammettono che diventerà più facile bypassarlo dopo un tempo predeterminato. Inoltre, hanno affermato che non perseguiteranno penalmente i gruppi di cracker né chi gioca con materiale pirata.

city patrol police valeroa 1 - City Patrol: Police sarà il primo gioco a usare il DRM Valeroa

City Patrol: Police sarà il primo gioco a usare il DRM Valeroa
Valuta articolo