Capcom vittima di un attacco ransomware, rubati un terabyte di file dai server

Capcom ha annunciato che è stata vittima di un attacco hacker di tipo ransomware. L’attacco si è svolto il 2 novembre, e per cercare di arginare l’attacco la compagnia ha spento parte della propria rete aziendale.

Per quanto Capcom non abbia divulgato dettagli circa questo attacco, un ricercatore nel campo della sicurezza ha trovato dei file con informazioni al riguardo. Pare che l’attacco sia stato fatto dal gruppo Ragnar Locker, il quale afferma di aver rubato un terabyte di file dai server e di averli quindi criptati.

Il documento con il riscatto contiene diversi screenshot di file rubati, i quali comprendono passaporti giapponesi, dati di vendita di Steam di agosto dei titoli Capcom, l’elenco delle transazioni bancarie, i contratti dei dipendenti, e molto altro. Pare che i dati sensibili degli utenti non siano stati sottratti.

Ragnar Locker chiede a Capcom undici milioni di dollari in Bitcoin per fornire a Capcom il tool di decrittazione dei file.

Capcom vittima di un attacco ransomware, rubati un terabyte di file dai server

Cosa ne pensi? Condividi e commenta

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email

Lascia un commento

Potrebbero Interessarti

Hai domande o vuoi una build personalizzata? Contattaci