Boss Key Productions giunge infine al capolinea. La software house fondata da Cliff Bleszinski e responsabile dei natali di Lawbreakers e Radical Heights non è riuscita a reggere il colpo dei suoi fallimenti.

Lawbreakers, titolo sviluppato dopo 4 lunghi anni di gestazione, si configurava come ambizioso shooter arena, definito dallo stesso Cliff come “una IP da un miliardo di dollari”, ma non è riuscito in alcun modo a ritagliarsi una sua fetta di mercato, complice il successo di Overwatch (anche se il publisher accusa PUBG), cui molti giocatori vi hanno visto fin troppe somiglianze e (quasi) nessun motivo per preferire il titolo di Cliff anziché quello Blizzard.

Pochissima fortuna anche per Radical Heights, la loro risposta nel sempre crescente mercato dei Battle Royale. Nonostante i giocatori si siano dimostrati molto più interessati a questo titolo piuttosto che Lawbreakers, l’interesse è andato scemato molto presto, complice l’aver dato in pasto ai giocatori una versione molto acerba del gioco (creata in appena cinque mesi), e per la presenza assolutamente fuori controllo di hacker e cheater.

Proprio per questi motivi, Cliffy.B. ha preferito staccare la spina e dedicarsi a una pausa sabbatica, e passare tempo con la propria famiglia. In ogni caso, i server di Radical Heights titolo rimarranno ancora attivi per un po’.

Boss Key Productions, developer di Lawbreakers, chiude i battenti
Valuta articolo