Bigben annuncia di aver trovato l’accordo per l’acquisizione di Eko Software, Studio di sviluppo di videogiochi francese. A seguito dell’incremento delle azioni di Kylotonn Racing studio e dell’acquisizione di Cyanide nel Q1 del corrente anno fiscale, questa nuova transazione permetterà al Gruppo di rinforzare la propria posizione andando a rinforzarsi in tutte le fasi di sviluppo dei videogiochi.

Eko Software, uno dei pochi studi francesi organizzati per essere un “multi-million seller”
Nato nel 1999 tra gli altri per merito di Jules-Benjamin Lalisee, Eko Software è un rinomato studio di sviluppo che ha creato circa 30 videogiochi inclusi i famosi How to survive 1 e 2, titoli capaci di vendere svariati milioni di copie e divenuti punto di riferimento per i fan del genere “Action-RPG”.

Tra Eko Software e Bigben c’è stata una fruttuosa collaborazione per numerosi anni. Eko Software ha contribuito a realizzare Rugby 18, Handball 16 eHandball 17, e sta attualmente sviluppando tre giochi incluso il tanto attesoWarhammer: Chaosbane.

Eko ha base in Francia (Parigi) e conta più di 40 dipendenti, e nell’anno fiscale 2017 ha realizzato vendite per 2.4 M€ con un profitto netto di 0.7M€.

Uno nuovo passo per diventare uno dei leader a livello mondiale del segmento di Videogiochi denominato “AA”

Attraverso l’aggiunta di un nuovo celebre componente nella catena di sviluppo dei Videogiochi, Bigben pone le basi per proporsi come leader mondiale del mercato di videogame AA. Inoltre, questa acquisizione consente a Bigben di integrare un riconoscibile know-how di talentuosi sviluppatori già molto apprezzati durante le passate collaborazioni.
Il range di Bigben si espande con Eko Software dopo le precedenti transazioni dell’ultimo anno:

  • Aumento delle quote di Kylotonn Racing che garantiscono a Bigben un’ottima posizione nei giochi simulativi di guida
  • Acquisizione di Cyanide Software Studio che permette al Gruppo di estendere la propria offerta di Videogiochi verso generi non presenti nel proprio portfolio

L’acquisizione di Eko Software permetterà a Bigben di incrementare l’offerta di titoli altamente richiesti dei generi “Action-RPG” e “Hack ‘n’ Slash”, così come di simulazioni sportive.

L’integrazione nel Gruppo Bigben permetterà invece ad Eko Software di beneficiare delle eccellenti sinergie nel campo commerciale, editoriale e di marketing del team Bigben. Jules-Benjamin Lalisse, CEO e co-fondatore dello studio, continuerà a gestire Eko Software, godendo di una grande autonomia potendosi concentrare negli aspetti creativi delle proprie produzioni.

“Questa acquisizione è l’ennesimo importante passo nella strategia di Bigben per rafforzare il proprio know-how nello sviluppo di videogiochi in un settore fondamentale come quello dei titoli AA. Bigben è davvero orgogliosa di dare il benvenuto nel Gruppo ai talenti di Eko Software, talenti che già abbiamo avuto modo di apprezzare durante i molti anni in cui abbiamo collaborato. Li supporteremo al meglio nella loro ascesa verso il successo con nuovi ambiziosi progetti, con l’obiettivo di ripetere il successo delle vendite di How to Survive.” Dichiara Alain Falc, Presidente e CEO di Bigben.

“Siamo davvero onorati di entrare a far parte del Gruppo Bigben, leader internazionale nell’industria videoludica, di cui condividiamo a pieno la visione e l’ambizione. Entrare nel Gruppo Bigben ci dà l’opportunità unica di accelerare il nostro sviluppo integrando anche un ambiente favorevole per la creazione di videogiochi sempre più qualitativi.” Ha commentato Jules-Benjamin Lalisse, Presidente e CEO di Eko Software.

BIBEN acquisisce gli sviluppatori di How to survive
Valuta articolo