Le azioni della Gigabyte crollano a seguito di un commento sul “Made in China”

Gigabyte aveva pubblicato un post sul proprio blog (adesso rimosso) che affermava che la competizione in Cina produceva i propri prodotti secondo la filosofia “low-cost, low-quality”, e adesso Gigabyte sta subendo un grande boicottaggio nel mercato cinese.

Tutti i prodotti Gigabyte sono stati tolti dalla vendita da vari siti di ecommerce come JD.com e Suning.com, e le sue azioni sono crollate del 10%, riducendo il valore della compagnia di ben 550 milioni di dollari.

Gigabyte è stata dunque costretta a scusarsi per i propri commenti, e ha affermato che ha riconosciuto il problema e che cercheranno di evitare che questo problema non si ripresenti più. A questo punto però non è chiaro se i rivenditori online rimetteranno in vendita i loro prodotti.

Cosa ne pensi? Condividi e commenta

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email

Lascia un commento

Potrebbero Interessarti

Migliori Router Gaming | Guida Giugno 2021

Abbiamo scandagliato per voi il mercato alla ricerca dei migliori router gaming acquistabili al giorno d’oggi.

I migliori processori PC – Classifica Giugno 2021

Prima di iniziare introdurremo agli utenti meno esperti qualche piccola nozione per meglio indirizzare la scelta verso un prodotto che più si addica alle proprie …

16 GB vs 32 GB vs 64 GB di RAM – Quanto ne serve per giocare?

Nella scelta di una buona configurazione per un PC da gaming la memoria RAM è un componente essenziale. Il rischio di avere poca memoria RAM …

Hai domande o vuoi una build personalizzata? Contattaci