Durante il keynote al CES 2019, AMD ha mostrato in anteprima le CPU Ryzen 3000 basate sull’architettura Zen 2.

Le nuove CPU AMD Ryzen usciranno a metà 2019 e saranno le prime ad essere prodotte con il processo produttivo a 7nm di TSMC, oltre a supportare il nuovo standard PCIe 4.0 x16. Specifiche complete insieme ai modelli verranno rivelati prima del lancio ufficiale.

Sul palco AMD ha confrontato un nuovo processore a otto core con l’i9-9900K di Intel, utilizzando Cinebench R15 per mostrare le prestazioni multi-threaded. La CPU Ryzen 3000 (a velocità di clock non finali) ha raggiunto un punteggio di 2057, mentre l’i9-9900K di Intel ha raggiunto 2040 punti. Non solo, il sistema di AMD ha assorbito il 30% in meno di energia rispetto al sistema Intel, dimostrando l’efficienza della nuova architettura e del nuovo processo produttivo. 

Il chip vero della nuova CPU Ryzen è stato mostrato e utilizza un design simile alle CPU Epyc di seconda generazione. Il die più piccolo è un processore 7nm a 8 core e 16 thread mentre il die secondario si concentra sui I / O.  Questa configurazione consente ad AMD di utilizzare gli stessi chip CPU dei processori EPYC, così da massimizzare la produzione e i guadagni. 

Guardando il chip è possibile che AMD possa montare un secondo die CPU a 8 core, che porterebbe ad avere dei modelli a 16 core e 32 thread totali. Questo potrebbe confermare le ultime voci sui processori Ryzen 3000.

Valuta