AMD all’IFA di Berlino, per parlare del futuro della Realtà Virtuale




Mark Papermaster, Senior Vice President e Chief Technology Officer di AMD, sarà protagonista di un keynote dedicato al tema della Realtà Virtuale dal titolo “Race to Reality – The Next Billion-People Market Opportunity,” il prossimo sabato 3 settembre 2016 alle 13 presso il CityCube Berlin all’IFA 2016.

Mark Papermaster sarà accompagnato nella discussione da Roy Taylor, Corporate Vice President of Alliances di AMD, manager recentemente designato come chairman del nuovo virtual reality advisory group della BAFTA (British Academy of Film and Television Arts), team che si occuperà di esplorare il potenziale impatto della VR sui film, la televisione e l’industria del gaming, e le opportunità per gli storyteller di lavorare con questa nuova forma di medium.
Oltre ai due manager di AMD, diversi altri leader del settore della Realtà Virtuale prenderanno parte al keynote per discutere degli sviluppi della nuova tecnologia in diversi ambiti verticali come l’entertainment, il broadcasting, il giornalismo e la formazione.

“I casi che oggi abbiamo a disposizione nell’ambito della realtà virtuale sono solo esempi iniziali di ciò che sarà veramente possibile con questa tecnologia. Avremo di sicuro delle importanti evoluzioni nell’arco dei prossimi cinque anni negli ambiti del computing hardware, dei display e dei sensori, che porteranno diversi miglioramenti in termini di perfomance, affidabilità e mobilità delle soluzioni di VR, e ciò sarà la base per tutta una serie di interessanti applicazioni. La virtual e augmented reality hanno il potenziale di rivoluzionare diversi settori industriali, dall’entertainment all’educazione fino all’ambito medicale, e ci proiettano in una nuova era di innovazione. Gli elementi base di questo nuovo scenario sono già disponibili, ora il nostro settore ha solo bisogno di impegnarsi e migliorare le prestazioni dell’hardware, del software e delle tecnologie di visualizzazione” ha commentato Mark Papermaster.

E oggi risulta più che mai evidente il potenziale del mercato della VR, come dimostra anche una recente ricerca di IDC secondo la quale le revenue totali della virtual reality e augmented reality dovrebbero crescere dai 5,2 miliardi di dollari americani nel 2016 ad oltre 162 miliardi nel 2020.

La realtà virtuale sta velocemente superando le problematiche tecniche che hanno limitato il suo potenziale nel passato” afferma Tom Mainelli, program vice president of devices and AR/VR di IDC. “I rapidi miglioramenti nell’ambito delle CPU, dei processori grafici e del software, stanno offrendo prestazioni migliori a fronte di costi minori, tutti elementi che garantiranno a breve termine un aumento della disponibilità e delle vendite delle nuove tecnologie. La VR ha il potenziale giusto per trasformare molti ambiti industriali e si sta rapidamente avvicinando a un punto di svolta che porterà il settore in una nuova e coinvolgente era del computing”.

 
Categorie
Comunicati StampaHardwareNewsVideogiochi
Matteo Carrara

Appassionato di videogiochi e hardware fin da piccolo, legato in particolare alla saga di Mass Effect.

ALTRI CONTENUTI