Se ben ricordate, nei giorni scorsi avevamo scritto che Denuvo 4.8 aveva ceduto alle pressioni dei cracker che sono infine riusciti a scardinarlo. E Assassin’s Creed Origins aveva proprio questa versione di Denuvo, ma ancora non era stata violata, a causa del doppio DRM imposto da Ubisoft, infatti oltre a Denuvo, sfrutta anche VMProtect, decisione che si è rivelata comunque fondamentale per resistere il più a lungo possibile.
Tuttavia, è giunta infine la notizia che anche questa protezione è stata infine abbattuta, e che dunque si ha libero accesso alla crack per giocare con la versione piratata del gioco.
La buona notizia comunque, per Ubisoft, è che questa protezione è durata oltre tre mesi, un tempo, per loro, più che sufficiente per giustificare l’adozione dei DRM.
Ah, per vostra informazione, scordatevi di poter applicare la crack per disfarvi del tutto di Denuvo e dei suoi problemi di performance. La protezione rimane comunque attiva, ma viene solo “ingannata” facendole credere che il gioco sia originale. Se volete disfarvi di Denuvo, dovete chiedere a Ubisoft.

Il prossimo gioco della casa francese che con tutta probabilità sfrutterà l’accoppiata Denuvo + VMProtect sarà Far Cry 5, con Denuvo aggiornato all’ultima versione 5.0.
E crediamo che i cracker abbiano già accettato la sfida.

assassin s creed origins crack1 - Aggiunto Assassin's Creed Origins all'elenco dei giochi piratabili