Voidpoint, con la collaborazione di 3D Realms, ha appena rilasciato a sorpresa in Accesso Anticipato Ion Maiden. Senza la ‘r’ tra la ‘I’ e la ‘o’, mi raccomando.
Ion Maiden è descritto come un vero FPS old-school, e la caratteristica più curiosa del titolo è che è stato sviluppato utilizzando il Build Engine, lo stesso identico motore grafico usato anche per Duke Nukem 3D, Blood e Shadow Warrior. Il motivo di questa bizzarra scelta è per la volontà degli sviluppatori di rendere omaggio sia visivamente che dal punto di vista del gameplay i titoli sopra citati, ormai considerati un cult nei giorni nostri. Un vero e proprio tuffo nel 1996, insomma.
Naturalmente non mancheranno alcune migliorie (tecniche, sia chiaro!) moderne, come la presenza della fisica e di livelli molto più grandi, i quali un tempo erano limitati in grandezza per l’hardware dell’epoca.
Per il momento, l’Accesso Anticipato offre ai giocatori una “mini-campagna”, per rendere omaggio agli episodi shareware, che all’epoca era una cosa comune (anche se in questo caso non è dato gratuitamente), giusto per assaporare il gameplay retrò, alcune delle armi e dei nemici, ma entro 6 mesi gli sviluppatori promettono di rilasciare tutti i restanti livelli.
Ecco a voi qualche screenshot del gioco!

ion maiden rilascio 5 324x160 - L'Accesso Anticipato di Ion Maiden promette di riportarvi al 1996ion maiden rilascio 4 324x160 - L'Accesso Anticipato di Ion Maiden promette di riportarvi al 1996ion maiden rilascio 3 324x160 - L'Accesso Anticipato di Ion Maiden promette di riportarvi al 1996ion maiden rilascio 2 324x160 - L'Accesso Anticipato di Ion Maiden promette di riportarvi al 1996ion maiden rilascio 1 324x160 - L'Accesso Anticipato di Ion Maiden promette di riportarvi al 1996